Articoli con tag ‘orto’

Galleria

Il PEPERONE di Senise

delicatessen

Il Peperone di Senise prende il nome dal suo comune, questo prodotto arrivò a Senise tra il 1500 e il 1600. La polpa è sottile, il suo colore rosso si distingue per un alto contenuto di sali e vitamina C e un bassissimo contenuto d’acqua.  Il peperone viene essiccato secondo metodi naturali, per mezzo dell’ esposizione indiretta ai raggi solari, in lunghi serti appesi in luoghi areati. Oltre che all’essicazione, il peperone viene destinato anche alla macinazione in polvere, (usato per esaltare per la preparazione di molti salumi lucani, ai quali conferisce gusto, colore, e un’ ottima stagionatura. Inoltre con i peperoni si realizzano molti piatti della tradizione contadina; tra cui i peperoni “cruschi” cioè croccanti che accampagnano formaggi e verdure fresche.

Galleria

Il FAGIOLO bianco di Rotonda

Fagioli di Rotonda

La caratteristica di Rotonda (comune collocato nel cuore del Parco nazionale del Pollino) ci viene data dalla produzione del Fagiolo bianco; la cui raccolta inizia il mese di agosto e termina il mese di ottobre e deve essere effettuata esclusivamente a mano. Questo prodotto proviene da terreni ricchi di azoto e zolfo,  ha un alto contenuto proteico, il suo tegumento è molto sottile e ciò riduce i tempi di cottura. I fagioli venivano usati nelle nostre campagne con molta frequenza, perché ricchi di proteine vegetali, e venivano chiamati ” la carne dei poveri”. 

Galleria

Il FAGIOLO di Sarconi

Fagioli IGP di SarconiIl FAGIOLO di Sarconi prende il nome dal suo comune e viene prodotto nell’ Alta Val d’Agri, caratterizzata da terreni privi di calcare, da abbondanti acque sorgive utilizzate per l’irrigazione e da un clima con forti escursioni termiche estive. Queste condizioni pedoclimatiche  hanno delle conseguenze positive sulla qualità dei fagioli: i semi presentano un alto contenuto di zuccheri semplici e un minor contenuto in amido, peculiarità che consentono al pregiato legume di ” cuocere a prima acqua “, cioè velocemente, evitando così la rottura della buccia e il relativo disfacimento. La presenza di zuccheri semplici rende il legume più digeribile, di particolare sapidità, tenero e piacevole al gusto. 

La MELANZANA rossa di Rotonda

melanzana rossa di rotondaLa MELANZANA rossa di Rotonda  Dop si distingue dalle altre varietà di melanzana non solo per il suo particolare aspetto, che l’avvicina di più a un pomodoro, ma sopratutto per il basso contenuto di acido clorogenico, responsabile dell’imbrunimento del frutto. E questo fa si che anche dopo il taglio la melanzana non diventi scura. All’inizio della maturazione  ha colore e sovracolore verde arancio chiaro con tenui sfumature verdognole. Successivamente è arancione vivo tendente al rosso. Di consistenza carnosa non annerisce dopo il taglio. Dal profumo intenso fruttato, ricorda il fico d’India. Al palato è piccante con un gradevole finale amarognolo.